Nascita e sviluppo del Metodo Naturale di Georges Hebert

Viaggiando per il mondo come ufficiale di marina, ha occasione di osservare da vicino gli esseri umani alle prese con dure prove ed in lui prende forza la convinzione che una persona più forte fisicamente e moralmente, maggiormente rende un valido servizio nelle circostanze difficili.
Da qui il desiderio di dedicarsi alla preparazione dei giovani in questo settore. Inizia la sperimentazione del suo metodo su 1.200 uomini con graduale messa a punto e applicazione delle schede tipo. La sperimentazione si estende a tutta la Marina ed hanno luogo le prime dimostrazioni pubbliche. Grande successo al Congresso Internazionale di Educazione Fisica di Parigi con conseguente applicazione del Metodo Naturale, come ora viene chiamato, nelle scuole, nelle attività sportive, mentre continua il perfezionamento tecnico-pedagogico. Dopo il 1922 nascono centri hebertisti ed il M.N. viene adottato dallo scautismo francese, seguito da quello belga. In Italia il M.N. viene introdotto nel1949 dal belga Jean Hendrickx con un corso d’hebertismo tenuto a Milano ad un gruppo di capi scouts.